Hercule Poirot Volume 1 PDF

Questa voce o sezione sull’argomento Fumetti è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Kenneth « Ken » Parker è un personaggio immaginario dei fumetti creato da Giancarlo Berardi e Ivo Milazzo, nel 1974. Il fumetto esordisce in edicola nel giugno 1977, pubblicato dalla Cepim e, tra alterne vicende, cambi di editore e di formato, sospensione delle pubblicazioni e ristampe rivedute e corrette dagli autori stessi, hercule Poirot Volume 1 PDF’ultima storia inedita del personaggio è stata pubblicata nell’aprile del 2015 con l’episodio Fin dove arriva il mattino. La prima serie pubblicata dal 1977 al 1984 lo rende un personaggio di culto del fumetto italiano, sia per il realismo delle ambientazioni e per la meticolosa ricostruzione storica e filologica che per l’attenzione alle tematiche sociali.


Silhouette ronde et joviale, moustaches cirées, oeil vif et cellules grises en activité constante, Hercule Poirot, réfugié en Angleterre pendant la guerre, décide de s’y établir et devient détective privé. Né de l’imagination d’Agatha Christie, il apparaît dès son premier roman en 1920 : La mystérieuse affaire de Styles, et traverse l’oeuvre de l’auteur pour mourir dans le dernier : Poirot quitte la scène. Réunis dans ce volume, voici les cinq premiers romans et recueils de nouvelles qui permettent d’apprécier le talent et l’esprit d’analyse d’un détective pour lequel la meilleure façon de résoudre une énigme est de s’asseoir dans un fauteuil pour utiliser au mieux ses célèbres petites cellules grises. Maniaque, toujours tiré à quatre épingles et soucieux autant de la morale que de son confort, il apparaît souvent ridicule aux yeux de ses adversaires qui le sous-estiment. Il n’en déjoue pourtant pas moins, et avec quelle maestria, les mécaniques criminelles les plus subtiles.

Hercule Poirot volume 1 :

La mystérieuse affaire de Styles
Le crime du golf
Les enquêtes d’Hercule Poirot
Le meurtre de Roger Ackroyd
Les Quatre

Le fattezze del personaggio sono ispirate all’attore statunitense Robert Redford nella sua interpretazione nel film Corvo rosso non avrai il mio scalpo del 1972, nel quale è un trapper proprio come Ken Parker. Lo stesso argomento in dettaglio: Albi di Ken Parker. Il personaggio esordisce nel giugno 1977 su una propria collana omonima edita dalla Cepim e conclusa nel 1984 dopo 59 numeri. Successivamente, dal 1984 al 1988, gli autori realizzano brevi storie a colori pubblicate a puntate su varie riviste a fumetti come Orient Express edita dalle edizioni L’Isola Trovata e Comic Art. Dopo la chiusura del Magazine, le storie ivi pubblicate vengono raccolte, in formato ridotto, in 13 volumi pubblicati dalla Sergio Bonelli Editore nella testata Ken Parker Collezione, accompagnate da un ricco apparato editoriale. La casa editrice Panini Comics nel 2003 fa esordire la collana Ken Parker Collection, che ripropone tutte le storie del personaggio, comprese quelle apparse su rivista e sul Magazine, in un formato più piccolo dell’originale Cepim, arricchita da un apparato editoriale.

Ken decide di vendicarlo inseguendo i ladri. L’inseguimento lo porta verso un accampamento dell’esercito degli USA, dove scopre che gli uomini che sta inseguendo si sono arruolati. Qui Ken si sposa con un’indiana che ha perso il marito diventando padre adottivo del figlio di lei Theba. Mentre Ken Parker si mette sulle tracce di Donald Welsh per vendicare il massacro causato da quest’ultimo, Theba, Belle e suo figlio vanno a vivere a Boston. Il viaggio alla ricerca di Donald Welsh porta Ken a Sud, verso il Messico, dove incontra Dashiel Fox che è, anche lui, sulle tracce di Welsh. Separatosi da Dashiel Fox, Ken Parker viene imbarcato a forza su una baleniera diretta verso l’Alaska a caccia di balene. Sulla nave fa la conoscenza di un eschimese di nome Nanuk.

Inizia così una delle sue più lunghe avventure, non priva di difficoltà: spesso decide di fermarsi per lunghi periodi per dare una mano alle persone che incontra lungo il tragitto. Con l’accusa di omicidio, Ken non può fare altro che darsi alla fuga e lascia Boston in fretta salutando a malapena suo figlio. Inizia un pellegrinaggio negli Stati Uniti senza una meta ben precisa. Sulle sue tracce c’è l’agente Browne che si sente tradito dalla fiducia data a Ken e, insieme alla polizia, gli dà la caccia senza sosta finché non rimane ferito e impossibilitato a proseguire l’inseguimento. La fuga di Ken viene, però, interrotta dal vice-sceriffo Lusky che riesce ad arrestarlo e a portarlo in prigione.