Les chats d’Ulthar PDF

Si contano les chats d’Ulthar PDF cinquantina di razze differenti riconosciute con certificazioni. Essenzialmente territoriale e crepuscolare, il gatto è un predatore di piccoli animali, specialmente roditori.


On parla de ce que les chats avaient fait la nuit où la caravane était partie, et de ce qu’on avait trouvé plus tard dans la chaumière, sous les arbres sombres de la cour repoussante. Et, pour finir, les bourgeois instituèrent cette loi remarquable dont les commerçants parlent à Ho-theg et les voyageurs à Nir, à savoir qu’à Ulthar, aucun homme n’a le droit de tuer un chat.

Lo scheletro è formato da 250 ossa. Le vertebre del collo sono corte e la colonna vertebrale molto mobile. La coda ha un ruolo importante nel mantenimento dell’equilibrio. Queste specifiche conferiscono all’animale una grande agilità e un’ampiezza quando salta: può saltare a un’altezza cinque volte superiore alla sua statura.

120 m in sette secondi, ed è un corridore di lunghe distanze e non si stanca molto velocemente. Come tutti i carnivori, l’ultimo premolare superiore e il primo molare inferiore formano i cosiddetti « ferini ». Questi permettono ai gatti di strappare il cibo, grazie ai potenti muscoli fissati alle pareti laterali del suo cranio, inghiottendo senza masticare. I suoi reni sono così efficienti da consentirgli di sopravvivere a una dieta basata solo su carne, senza ulteriore acqua, o da permettere di idratarsi anche bevendo acqua di mare.

La colorazione differenziale della sua pelliccia dipende dall’inattivazione selettiva di cromosomi X nelle sue cellule, che portano alleli diversi per il colore del pelo. Probabilmente in origine il pelo era di colore grigio-marrone tigrato adatto alla mimetizzazione durante la caccia. La pelliccia del gatto è composta da peli lunghi che coprono la superficie esterna e da peli corti sotto. Questo permette un buon isolamento termico.