Philip Roth, American Pastoral PDF

Nathan Zuckerman, un personaggio che compare quale alter ego dell’autore in diversi romanzi di Roth. Al ritrovo degli ex-alunni della sua scuola, Zuckerman incontra il suo vecchio amico Jerry Philip Roth, American Pastoral PDF, che gli racconta brevemente i tragici eventi della vita di suo fratello maggiore Seymour, che il giovane Nathan aveva idolatrato per via delle sue doti sportive. Nel resto del romanzo Zuckerman ricostruisce una biografia immaginaria dello « svedese », basandosi sui suoi ricordi di due brevi incontri avuti con lui negli ultimi anni, sul racconto di Jerry e su alcuni ritagli di giornale.


Collection de référence.
Le seul éditeur intégralement bilingue du marché.
Autant de soin que pour un manuel scolaire.
Repères : le contexte historique et littéraire
Grandes thématiques : comprendre les enjeux du programme
Ouvertures : pistes de réflexion personnelle
Outils : pour retrouver rapidement une définition, une idée ou une référence

Jerry rivela che questi shock riguardano soprattutto Merry, la figlia nata dal primo matrimonio dello « svedese ». Seymour Levov nasce e cresce a Newark, in New Jersey. Suo padre è di origini ebraiche e possiede una piccola fabbrica di guanti in rapida espansione, la Newark Maid. La vita dello « svedese » è apparentemente perfetta, con una famiglia armoniosa, affari soddisfacenti e una bella casa immersa nella natura delle zone rurali del New Jersey.

Nei successivi 5 anni Levov cerca in tutti i modi di tenere assieme quel che resta della propria famiglia e persino di riportare Merry a casa. Roth che compongono la cosiddetta seconda trilogia in cui compare Nathan Zuckerman. Vincenzo Mantovani, Einaudi, Torino, 1998, pp. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 30 set 2018 alle 10:51.

Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Questa voce o sezione sull’argomento scrittori statunitensi non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Lamento di Portnoy, da alcuni considerato scandaloso. Roth è nato a Newark, nel New Jersey, il 19 marzo del 1933, figlio di immigrati galiziani di origine ebraica. Durante gli anni vissuti a Chicago, Roth ha sposato Margaret Martinson, dalla quale si è separato nel 1963. La donna è poi morta in un incidente stradale nel 1968, evento che è diventato parte della sua opera, con l’esplorazione dell’interiorità di personaggi che hanno perduto qualcuno improvvisamente e ne cercano una ragione o si domandano se ne hanno in qualche modo colpa.

Nel 1990 Roth ha sposato in seconde nozze Claire Bloom, un’attrice con cui conviveva da tempo. Roth viene ritratto in modo poco generoso. Il 10 novembre 2012, all’età di 79 anni, Roth ha annunciato pubblicamente in un’intervista alla rivista francese Les Inrockuptibles il suo addio alla letteratura, usando questa metafora: Alla fine della sua vita il pugile Joe Louis disse: « Ho fatto del mio meglio con i mezzi a mia disposizione ». Ho deciso che ho chiuso con la narrativa. L’autore ha anche precisato di aver dato istruzioni ai suoi parenti di distruggere il proprio archivio personale quando sarà morto, archivio che potrebbe contenere anche alcuni inediti.